L'Associazione - LAUDOMIA BONANNI

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Associazione

 
 
 


Il giorno 6 settembre del 2005, quattro amici, accomunati dal desiderio di testimoniare il passato con il recupero di un patrimonio culturale che rischiava di perdersi e legati al nome e all’opera di Laudomia Bonanni, decisero di dar vita, con Atto notarile, all’Associazione che porta il suo nome.
  L’Associazione è stata subito in grado di esprimere vitalità con diversi obiettivi perseguiti, primario è stato quello di aiutare la ripresa degli studi sulla scrittrice con un Convegno Internazionale a lei dedicato che ebbe la partecipazione di eminenti studiosi italiani e non. Inoltre la pubblicazione di saggi, libri e scritti sulla sua opera, la riedizione dei libri Il fosso, L’imputata e Noterelle di cronaca, la pubblicazione dell’opera postuma La rappresaglia ed il relativo passaggio oltreoceano, dalla Bonanni sempre sognato, con la traduzione The reprisal a cura delle docenti Susan Stewart e Sara Teardo dell’Università di Princeton, hanno segnato tappe importanti nel corso di questi anni. Ciò non sarebbe stato possibile senza il lavoro di docenti di chiara fama come Carlo De Matteis, Liliana Biondi, Maria Luisa Jori e l’intervento decisivo delle case editrici "Textus" e "Aragno". A ciò si sono aggiunte le preziose ricerche di Fausta Samaritani, Maria Cristina Biggio, Alfredo Fiorani, Anna Maria Giancarli, Gianfranco Giustizieri, grazie alle quali si sono consegnati importanti documenti di storia culturale con l’impegno delle case editrici "Carabba", "Tracce", "Noubs", "La Vita Felice". Poi innumerevoli scritti brevi e saggi di tanti altri appassionati studiosi, pubblicati da importanti quotidiani e riviste nazionali. Anche la ricostituzione dell’Archivio, distrutto dalla scrittrice, ha costituito un impegno notevole permettendo il rinvenimento di scritti e documenti considerati perduti.
  Da ricordare la produzione di Rai Educational per il programma Vuoti di memoria a cura di Loredana Rotondo, diretto da Giovanni Minoli, per la trasmissione Io ero una di domani con la regia di Lucia Luconi e il DVD Come se il fiore nascesse dalla pietra: omaggio a Laudomia Bonanni di Patrizia Tocci, realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, direzione e montaggio di Carlo Nannicola.
  Ma in queste pagine introduttive per la conoscenza del tessuto associativo, si vuole ricordare soprattutto un Amico ormai scomparso, anima e motore dell’Associazione: Pietro Zullino.
Fu lui a indirizzare il percorso ed a creare il primo sito web di cui queste pagine sono la prosecuzione.
  Così la storia continua con ulteriori obiettivi che, ponendo al centro Laudomia Bonanni, si allargano verso altri autori protagonisti del nostro Novecento letterario, purtroppo quasi abbandonati dalle grandi case editrici.
  Per far ciò riteniamo necessario in via prioritaria:
  - riprendere il tesseramento, per partecipare "dal vivo a una battaglia di civiltà per il recupero d’un intero patrimonio ideale che sta andando in malora. Bonanni è la nostra bandiera, ma la sventoliamo per tornare anche ad Alvaro, a Pratolini, a D’Arrigo, a Ortese, a tutti i grandi autori del medio Novecento […]" (Zullino);
  - provvedere alla rinnovo degli organismi sociali di gestione secondo lo Statuto, anche con la necessità di una revisione dello stesso;
  - pervenire alla ristampa dell’opera omnia di Laudomia Bonanni e alle prime edizioni dei manoscritti rimasti nel cassetto;
  - valorizzare e diffondere competenze e lavori secondo gli obiettivi associativi;
  - aiutare  le comunità sociali, in particolar modo le nuove generazioni, alla conoscenza del nostro patrimonio letterario che rischia di essere dimenticato;
  - aggiornare costantemente la presenza in Internet, anche con un uso costante del sito per ogni comunicazione e richiesta.

  

 

 
SOCI FONDATORI


Colacito Gianfranco
Giustizieri Gianfranco
Tomassi Giuliano
Zullino Pietro

laquila@laudomiabonanni.it

ESTRATTO dallo STATUTO







laquila@laudomiabonanni.it

CONTATTI


A tal fine entrate in contatto con noi:
  e-mail:    
laquila@laudomiabonanni.it

  


Iscrizione Associazione Internazionale di Cultura «Laudomia Bonanni»


Art. 8: Atto costitutivo di Associazione.
Art. 8:
Statuto associativo.
Modalità di versamento: c.c.b. 127198  IT 23B 0538703601000000127198   
BPER  sede: viale Pescara   67100 L’Aquila

Il contributo minimo per ogni anno associativo è di 30 euro da investire in manifestazioni, presentazioni libri, apertura e mantenimento del sito, ecc. (art. 4 dell’Atto costitutivo e art. 2 dello Statuto). Ad ogni socio sarà riservata una tessera personale.

LINKS UTILI


     www.inabruzzo.com

                       www.pasqualescarpitti.it
                ww.comune.laquila.it
       www.dantealighieriaq.it
 



 
 
 
 

Fai click qui per inserire il testo di default!

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu